Come scegliere un buon estrattore di succo

Come scegliere un buon estrattore di succo

Aprile 6, 2020 Off Di admin

Sei alle prese con la scelta di quale estrattore di succo acquistare e non riesci a deciderti? Hai tutta la nostra comprensione perché non si tratta di una decisione facile vista l’ampiezza e la varietà delle proposte sul mercato. Difatti ti basta digitare “migliori estrattori di succo” sulla barra del motore di ricerca per trovarti davanti una miriade di risultati, promozioni e proposte. Troverai centrifughe, frullatori ed elettrodomestici tuttofare. Per questo segui i nostri consigli e sarai certo di acquistare il prodotto più indicato alle tue aspettative a al tuo budget.

Potenza del motore e coclea dell’estrattore di succo

Perché è importante la potenza del motore? La prima ragione riguarda i consumi che, in alcune case, potrebbero superare i chilowatt/ora e far saltare la corrente quando sono accesi più elettrodomestici. Per acquistare un buon estrattore di succo ci vuole un motore potente ma che sappia lavorare ad un basso numero di giri e, quindi, non sensibile a problemi di surriscaldamento. Il calore, difatti, altera le proprietà nutritive degli estratti di succo e ne riduce la portata di proteine vegetali benefiche per la salute.

Quindi ci vuole un motore potente, che lavori a freddo e che sia coordinato con una coclea robusta. La coclea è il pezzo a forma di spirale che gira grazie alla spinta del motore separando i succhi da polpa e buccia. Se la coclea è affilata otterrai un frullato e non un estratto, per cui occhio a non confondere l’estrattore di succo con la centrifuga o con i frullatori. In estrema sintesi l’estrattore di succo deve essere privo di lame.

La scelta dei materiali di fabbrica degli estrattori

Nell’acquisto di un estrattore di succo dovrai prestare attenzione anche ai materiali di cui è composto. Nello specifico prediligi quelli con le componenti in acciaio inox, un materiale facile da pulire e resistente all’utilizzo nel tempo. Se scegliessi estrattori in plastica, invece, assicurati che queste siano prive di bisfenolo, una sostanza tossica rilasciata dalla plastica non destinata all’utilizzo alimentare. Solitamente queste indicazioni sono mostrate tra le specifiche tecniche dell’estrattore. Quelli in acciaio inox sono più pesanti e robusti e sono generalmente destinati all’utilizzo professionale. Sul mercato, tuttavia, ci sono buone proposte domestiche a prezzi accessibili che fanno uso dell’acciaio inossidabile.

Pulizia e smontaggio: occhio alla trappola

La pulizia e lo smontaggio degli estrattori sono informazioni utilissime a cui in pochi pensano prima di acquistare. Quante volte ti è capitato di acquistare un elettrodomestico scomodo da usare per poi farlo finire in garage inutilizzato? Per evitare questa conseguenza spiacevole dovrai accertarti che l’estrattore di succo sia poco ingombrante sul piano della cucina e che sia facile da smontare e pulire.

Questa accortezza serve a facilitare e ad incentivare l’utilizzo dell’estrattore di succo senza farti sentire scoraggiato ogni volta che hai voglia di un buon estratto. Considera anche alcuni accessori extra, come il beccuccio di scolo anti-goccia che protegge i tuoi ripiani da scoli appiccicosi di succo. Tutte queste accortezze sono difficili da individuare prima dell’acquisto. Potrai fare affidamento alle recensioni che trovi online di chi ha già acquistato un prodotto perché, al contrario di quanto si pensa, sono piuttosto veritiere. Ovviamente soffermati solo su quelle dettagliate, meglio se corredate da foto dimostrative.

Diffida dalle imitazioni

Non badare mai solo al prezzo dell’estrattore perché non è detto che un costo elevato corrisponda ad un buon prodotto e viceversa. Affidati piuttosto al marchio, all’aspetto del prodotto, alle recensioni e alle indicazioni tecniche di presentazione. Alcune schede sono corredate di video esplicativi che ne mostrano il funzionamento.

Tecnicamente è opportuno valutare solo i dispositivi provvisti di coclea e non di lame, evitando quelli che promettono un funzionamento simile ai robot da cucina. L’estrattore non impasta, non produce sorbetti, marmellate o gelati e non è un apparecchio tutto fare. Questi sono solo esempi di imitazioni che hanno un funzionamento piuttosto lontano da quello dei veri estrattori di succo. I veri estrattori presentano tre caratteristiche facili da riconoscere:

  1. La coclea che gira a spirale e che separa i succhi dal resto;
  2. I filtri di varie dimensioni in prossimità dello scolo;
  3. L’assenza di lame.

Per altre informazioni d’acquisto, recensioni e offerte convenienti consulta la nostra fonte https://estrattoridisucco.it/